Si è conclusa poco meno di un mese fa l’ultima tappa del tour che ha portato la nostra campagna in giro per l’Italia.
Al Festival della Scienza di Genova, che ha totalizzato 200.000 visite complessive, abbiamo costruito “contatti” per la donazione coinvolgendo le nuove generazioni in un percorso di edutainment sul nostro corpo, sugli organi che lo compongono, sul modo di preservarli al meglio e su come poterli riparare in caso di necessità. Il laboratorio “Organi…zziamo il corpo umano” ha totalizzato più di 2.370 presenze registrate nell’area di Piazza delle Feste che, a sua volta, ha ospitato 24.500 visitatori. All’incontro serale Oltre la vetta. La vita dopo il trapianto, che si è svolto al Palazzo Ducale il 29 ottobre scorso, hanno partecipato più di 170 persone.
Roma è stata la cornice degli altri due grandi appuntamenti autunnali; alla Sanit-Cardiorace ( 20 al 22 ottobre), abbiamo fornito informazioni sulla donazione e il trapianto agli oltre 6.000 visitatori della manifestazione; sono state raccolte anche 70 dichiarazioni di volontà favorevoli alla donazione di organi e tessuti. Alla Minifondo (6-8 ottobre) e presso l’area kids del Villaggio Granfondo il tema della donazione è stato declinato per i più piccoli e per le loro famiglie; i 4.000 visitatori dell’area hanno potuto conoscere la nostra campagna, i suoi obiettivi e approfondire i modi con cui è possibile esprimersi sulla donazione. La presenza di una rappresentanza di bambini trapiantati dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma e quella di alcuni ciclisti dell’Aned Sport è stata testimonianza diretta dell’efficacia del trapianto e dell’importanza di esprimersi a favore della donazione.
Bari, con la sua Fiera del Levante (9-17 settembre), è stata la città di partenza del nostro tour. Nove giorni che hanno previsto un programma articolato di eventi e che hanno coinvolto, in modo diverso, gli oltre 200.000 visitatori della Fiera: dalla programmazione cinematografica di “Riparare i viventi” e di “Salvo e Gaia” alla #Caccialcuore; dal musical di Diamo il meglio di noi ai punti per la raccolta dei consensi alla donazione (più di 100 espressioni di volontà rilasciate dai visitatori e 20 i giovani che si sono iscritti al Registro Italiano Donatori di Midollo Osseo- IBMDR).