Siglato Protocollo di Intesa tra CRI Lazio e Centro Nazionale Trapianti

Promozione della donazione e del trapianto di organi, tessuti e cellule. È questo l’obiettivo generale tra C.R.I.Lazio e il Centro Nazionale Trapianti che questa mattina hanno siglato un protocollo di intesa con il comune impegno di contribuire alla sensibilizzazione e promozione della cultura della donazione, attraverso azioni di comunicazione e campagne sociali strutturate sul territorio da realizzarsi nell’ambito della campagna nazionale “Diamo il meglio di noi”.

Sono molto orgoglioso e soddisfatto di questa collaborazione appena nata, importante per tutto il territorio del Lazio e per il contributo che la CRI può apportare”, afferma il Presidente Regionale CRI Lazio. Grazie alla sua capillarità, infatti, la CRI del Lazio sarà in grado di declinare le attività in modo massivo.

Si amplia, dunque, la rete di collaborazioni a livello regionale e si amplificano le possibilità di attività sul territorio del Lazio. Grazie a questo protocollo, la CRILazio prosegue la propria campagna di azione sulla tutela della salute. La donazione degli organi costituisce una scelta civile e umana, l’impegno, per la Croce Rossa del Lazio, sarà quello di sostenere la corretta informazione su questi temi e avvicinare giovani e adulti verso una scelta consapevole, per incentivare il tema della donazione in tutta la regione. “In linea con quelli che sono i Principi e i valori della Croce Rossa Italiana, questa possibilità ci consentirà di accrescere nella popolazione quel sentimento di attenzione verso il prossimo e di crescita umana”, afferma il Presidente Regionale CRI Lazio.

La C.R.I. del Lazio sarà inoltre disponibile ad organizzare, su richieste Centro Nazionale Trapianti, corsi di formazione dedicati al personale della rete trapiantologica italiana, finalizzati ad accrescere le conoscenze su temi di comune interesse e comunque connessi alla donazione e al trapianto.