Tre giorni di sport, musica e salute allo stadio delle Terme di Caracalla  ‘Nando Martellini’

dove anche quest’anno è andata in scena la Granfondo Roma Campagnolo, di cui il Centro Nazionale Trapianti è partner da diversi anni.

Dal 7 al 9 ottobre lo stand di ‘Diamo il meglio di noi’,   campagna di comunicazione promossa in collaborazione con il Ministero della Salute e sostenuta da una rete di associazioni, enti pubblici o privati e aziende che hanno deciso di impegnarsi a diffondere la cultura della donazione, ha ospitato numerose personalità del mondo della cultura e dello sport che si sono fatti portavoce di questo importante messaggio di civiltà.

Dalla pallavolista Sara Anzanello, vincitrice di una coppa del mondo (2002) e di un campionato mondiale (2007) con la maglia azzurra prima di affrontare nel 2012 un trapianto di fegato e il successivo ritorno alla vita e allo sport agonistico, al più grande tuffatore italiano di tutti i tempi,  Klaus Dibiasi, tre volte campione olimpico ( 1968, 1972, 1976), passando per la giovane promessa del pugilato Manuel Cappai, olimpionico a Rio 2016 nella categoria dei mini mosca. Tutti uniti per sostenere la donazione degli organi.

Grande successo anche per la decima edizione della Minifondo dedicata ai più piccoli e organizzata dall’As Roma ciclismo con il patrocinio della Regione Lazio. La gara ha visto in pista più di 200 bambini impegnati in diverse prove, dalla gincana alla vera e propria gara in linea che si è svolta nel pomeriggio. Protagonisti assoluti ovviamente i 16 bambini trapiantati dell’ospedale Bambin Gesù che hanno dimostrato a tutti i presenti la loro forza, la loro gioia di vivere e quanto sia importante e salutare affiancare alla terapia una costante pratica sportiva.

Il maltempo ha invece reso impossibile lo svolgimento del concerto-spettacolo sul tema della donazione con la presenza  degli Zero Assoluto e di Coez, al quale avrebbero dovuto prendere parte anche l’attore Michele La Ginestra e il comico Andrea Perroni.

Nonostante questo gli artisti hanno voluto incontrare i loro fans, hanno ribadito la loro volontà di sostenere questa importante campagna di comunicazione e hanno dato appuntamento a data da destinarsi.