CITTADINI
Che cos’è Diamo il meglio di noi?
È la campagna nazionale di comunicazione promossa dal Ministero della Salute e dal Centro Nazionale Trapianti, in collaborazione con le associazioni nazionali di settore. La campagna Diamo il meglio di noi, lanciata nel 2016 per chiedere alle grandi organizzazioni del nostro Paese di sostenere la cultura della donazione, si rafforza e si rivolge a tutti i cittadini con l’obiettivo principale di informarli sui modi esistenti per dichiarare la propria volontà sulla donazione di organi e tessuti.
Come posso aderire alla campagna?
Ognuno di noi può diffondere la campagna e i suoi contenuti attraverso tanti modi. Puoi segnalarla ai tuoi familiari, parenti ed amici, sostenendo l’importanza di informarsi consapevolmente sul tema della donazione. Puoi aiutarci a rendere questa campagna sempre più visibile, condividendola sui tuoi canali social e seguendo le pagine Facebook e Twitter della campagna. Lanceremo una serie di iniziative che vedranno protagonisti proprio voi!
Cosa devo fare per esprimermi sulla donazione?
Puoi dichiarare il tuo volere sulla donazione di organi e tessuti scegliendo tra queste modalità: ASL: firma il modulo che puoi trovare alla tua ASL di appartenenza; COMUNE: al rilascio o al rinnovo della carta d’identità, firma il modulo per la dichiarazione; puoi trovarlo nella sezione “Cittadini” cliccando alla voce “atto olografo”: scarica il Tesserino “Blu”, compilalo, firmalo e tienilo tra i tuoi documenti personali. Puoi trovarlo nella sezione “CITTADINI” cliccando alla voce “atto olografo”; AIDO: se la tua volontà è positiva, puoi dichiarare il tuo SÌ alla donazione compilando il modulo dell’Associazione Italiana per la Donazione di Organi, Tessuti e Cellule (www.aido.it); DONOR CARD: compila una delle tessere per la donazione distribuite dalle associazioni di settore e ricordati di inserirla tra i tuoi documenti personali; ATTO OLOGRAFO: riporta la tua volontà su un foglio di carta libera, datalo e firmalo. Conserva questa dichiarazione nel tuo portafoglio
Custodisco nel portafoglio una vecchia dichiarazione: è ancora valida?
Sì. I modi con i quali si può esprimere la propria volontà sulla donazione di organi e tessuti sono tutti pienamente validi ai sensi di legge.
Posso cambiare idea sulla donazione?
Sì. Puoi modificare la tua dichiarazione di volontà in qualsiasi momento perché, ai fini di un’eventuale donazione, è valida l’ultima espressione resa in ordine temporale.
Ci sono limiti di età per fare la dichiarazione di volontà?
No. Non esistono limiti di età per esprimersi sulla donazione di organi e tessuti.
Perché donare i propri organi?
Ogni anno, grazie al trapianto, migliaia di persone trovano una cura efficace e tornano ad una vita piena. Chi ha ricevuto un trapianto può riprendere la propria vita, tornare a fare sport e avere figli.
Quando avviene la donazione?
Solo dopo che è stato fatto tutto per salvare il paziente ma il cervello non funziona più e non potrà mai più funzionare a causa della completa distruzione delle cellule cerebrali; quando, cioè, sia stata accertata la morte cerebrale, stato definitivo e irreversibile, una situazione diversa dal coma.
I pazienti pagano per ricevere un trapianto?
È illegale comprare o vendere organi umani: la donazione è sempre gratuita e anonima. I costi del trapianto sono a carico del Servizio Sanitario Nazionale.
È possibile sapere a chi andranno gli organi donati?
Non è possibile conoscere né il nome del donatore né quello del ricevente perché gli organi vengono assegnati in base alle condizioni di urgenza e alla compatibilità clinica e immunologica delle persone in attesa di trapianto.
Si può essere donatori anche da vivente?
Ci sono alcuni organi, come il rene e il fegato, che possono essere donati da vivente. Il midollo osseo e il sangue del cordone ombelicale possono essere donati solo da vivente. C’è sempre bisogno di nuovi donatori per sconfiggere malattie come la leucemia. Se hai tra i 18 e i 35 anni puoi iscriverti al Registro Italiano Donatori di Midollo Osseo; scopri come su: www.ibmdr.galliera.it; www.admo.it
ENTI E AZIENDE
Che cos'è Diamo il meglio di noi?
È un’iniziativa promossa dal Ministero della Salute, Centro Nazionale Trapianti e Associazioni nazionali di settore per coinvolgere le organizzazioni di volontariato, le istituzioni, gli enti pubblici o privati e le aziende nell’informazione sulla donazione degli organi, tessuti e cellule.
Perché aderire?
Entrare a far parte di Diamo il meglio di noi rappresenta una scelta di responsabilità sociale a favore della donazione di organi, un gesto di impegno civile e di attenzione per gli altri. Perché aderire alla campagna comporta una serie di vantaggi e opportunità, quali: Appartenere a un network nazionale di organizzazioni di volontariato, istituzioni, enti pubblici o privati e aziende; Legare la propria mission e credibilità ad un sistema sanitario di eccellenza a livello europeo, che salva migliaia di vite l’anno; Avere un continuo supporto nelle iniziative, progetti e attività connesse a Diamo il meglio di noi; Partecipare agli eventi e agli appuntamenti organizzati dai promotori della campagna, presentando la propria realtà associativa, istituzionale o aziendale; Ricevere una visibilità comunicativa, calibrata secondo le proprie esigenze e peculiarità
Chi può aderire?
Possono presentare la domanda di adesione a Diamo il meglio di noi le organizzazioni di volontariato, le istituzioni, gli enti pubblici o privati, le aziende a carattere nazionale. Sono escluse quelle realtà la cui mission è apertamente in conflitto con le finalità della campagna e delle istituzioni promotrici. Se hai visitato questo sito e vorresti aderire a Diamo il meglio di noi, puoi proporre alla tua organizzazione di volontariato, istituzione, ente pubblico o privato e azienda di partecipare alla campagna, compilando il form online
Come aderire?
Presenta la richiesta di adesione, compilando il form online in ogni suo campo. La domanda sarà valutata da un’apposita commissione che fornirà un riscontro entro 30 giorni. La partecipazione a Diamo il meglio di noi sarà formalizzata da un’Accordo-quadro con il Centro Nazionale Trapianti.
Quali attività e iniziative posso promuovere all'interno della mia organizzazione?
Ogni organizzazione può decidere di organizzare una serie di azioni per promuovere la cultura della donazione al proprio interno; le attività possono essere modulate secondo le caratteristiche, gli strumenti di comunicazione ed esigenze dell’aderente. Qui di seguito suggeriamo alcune iniziative che possono essere intraprese e inserite nella voce “Progetto” della richiesta di adesione: inserire sul sito internet dell’organizzazione uno dei banner di Diamo il meglio di noi che puoi scaricare nella sezione Materiali; promuovere l’avvenuta adesione a Diamo il meglio di noi attraverso i propri canali e materiali di comunicazione; nella sezione Materiali ci sono anche le copertine per la pagina Facebook e il profilo Twitter; inviare una mail a tutti i dipendenti, soci e sostenitori per comunicare l’adesione a Diamo il meglio di noi e per informarli su come dichiarare la propria volontà sulla donazione; nella sezione Materiali troverai una brochure che può essere allegata a questa informativa; distribuire i materiali informativi (brochure e locandine) nel corso di eventi, manifestazioni o appuntamenti che riuniscono i dipendenti, soci e sostenitori; i materiali possono essere richiesti a cnt.diamoilmegliodinoi@iss.it; dedicare un corner all’informazione sul tema della donazione e del trapianto in occasione di eventi, manifestazioni e iniziative dell’organizzazione aderente (ad esempio: convegno, meeting aziendale, evento sportivo, ecc…); Puoi anche scrivere a cnt.diamoilmegliodinoi@iss.it per chiarire qualsiasi dubbio sulle iniziative e realizzare insieme un piano di attività condiviso.
Posso utilizzare il logo della campagna se ho inviato la domanda di adesione?
L’uso del logo e di tutti i materiali di Diamo il meglio di noi è vincolato alla sottoscrizione dell’Accordo-quadro tra la realtà aderente e il Centro Nazionale Trapianti. Inoltre, non è possibile dare comunicazione interna o esterna dell’adesione alla campagna prima che sia stato sottoscritto l’Accordo-quadro tra le parti.
Ho sottoscritto l’Accordo-quadro e voglio utilizzare il logo della campagna per una raccolta fondi: è possibile?
Il logo e tutti i materiali di Diamo il meglio di noi non possono essere associati ad attività di raccolte fondi e/o attività a scopo di lucro.
Vorrei sostenere Diamo il meglio di noi con una donazione economica: come posso fare?
La partecipazione alla campagna non prevede in alcun modo iniziative di raccolta fondi e/o l’accettazione di donazioni per il sostegno. Aderire a Diamo il meglio di noi implica il contributo all’informazione sulla donazione di organi, tessuti e cellule, coinvolgendo la propria rete interna di dipendenti, sostenitori e soci.
A chi devo inviare il report delle attività che ho realizzato aderendo a Diamo il meglio di noi?
Al termine della partecipazione a Diamo il meglio di noi, ogni realtà aderente è tenuta a inviare al Centro Nazionale Trapianti una relazione sulle iniziative, eventi e attività svolte; i contenuti della relazione (testo, immagini, foto) saranno pubblicati nella sezione report attività.
REGIONI
Che cos’è Diamo il meglio di noi?
È la campagna nazionale di comunicazione promossa dal Ministero della Salute e dal Centro Nazionale Trapianti, in collaborazione con le associazioni nazionali di settore. Diamo il meglio di noi, l’iniziativa lanciata nel 2016 per chiedere alle grandi organizzazioni del nostro Paese di sostenere la cultura della donazione, si rafforza e invita le Regioni ad unirsi per amplificare la campagna e i suoi messaggi sul territorio.
Perché aderire?
Perché ogni Regione può far propria la campagna Diamo il meglio di noi, contando su creatività, contenuti, materiali informativi e promozionali in linea con la strategia comunicativa nazionale. Aderendo al nostro network, ogni Regione sarà supportata nell’ideazione e nello sviluppo di nuove iniziative ed eventi dedicati alla donazione sul territorio. Perché, nel pieno rispetto dell’indirizzo comunicativo di ciascuna Regione, possiamo usare una voce unica.
Come aderire?
È sufficiente compilare il form online in ogni sua parte, compreso il progetto di comunicazione che si intende realizzare. La domanda sarà valutata da un’apposita commissione che fornirà un riscontro entro 30 giorni. La partecipazione a Diamo il meglio di noi sarà formalizzata da un’Accordo-quadro con il Centro Nazionale Trapianti.
Quali attività e iniziative possono organizzare le Regioni?
Ogni Regione può decidere di organizzare una serie di azioni per promuovere la cultura della donazione al proprio interno e/o per i cittadini; le attività possono essere modulate secondo le caratteristiche, gli strumenti di comunicazione ed esigenze dell’aderente. Qui di seguito suggeriamo alcune iniziative che possono essere intraprese e inserite nella voce “Progetto” della richiesta di adesione:
  • Inserire sul sito internet della Regione uno dei banner di Diamo il meglio di noi scaricabili dalla sezione ENTI E AZIENDE;
  • Promuovere l’avvenuta adesione a Diamo il meglio di noi attraverso i propri canali e materiali di comunicazione;
  • Informare correttamente i propri dipendenti sulle modalità con le quali è possibile dichiarare la volontà in materia di donazione di organi e tessuti attraverso (ad esempio: invio di newsletter e materiali digitali; realizzazione di incontri informativi con esperti del settore per approfondire tutti gli aspetti della donazione con i dipendenti; organizzazione di momenti dedicati alla raccolta delle dichiarazioni di volontà e al reclutamento di donatori di cellule staminali emopoietiche);
  • Realizzare in collaborazione con i Coordinamenti Regionali Trapianto (CRT) eventi ed iniziative di sensibilizzazione e informazione dedicate alla popolazione in generale;diventare “ambasciatori” di Diamo il meglio di noi, individuando grandi organizzazioni pubbliche e private (ad esempio: Università e aziende) operanti sul territorio e invitarle ad aderire alla campagna.
Dimensione testo
Cambia lo sfondo