In attesa di festeggiare il suo 47esimo compleanno con un edizione che si preannuncia davvero straordinaria  la Novecolli di Cesenatico entra a far parte

della rete di partner che sostengono ‘Diamo il meglio di noi’, la campagna di comunicazione promossa dal Ministero della Salute e dal Centro Nazionale trapianti in favore del trapianto e della donazione degli organi.

Un binomio quello tra sport e donazione di organi ormai consolidato nel tempo, vista la stretta collaborazione che c’è da anni tra il Centro Nazionale Trapianti, gli organizzatori della ‘regina’ delle Granfondo e gli sportivi   per promuovere una corretta informazione sul tema.

L’impegno è quello di sensibilizzare gli oltre 12.000 partecipanti anche attraverso iniziative di comunicazione nuove e originali. Tra queste l’inserimento di materiali informativi della campagna ‘Diamo il meglio di noi’ nella ‘virtual bag’, una sorta di pacco gara virtuale al quale si potrà accedere dai diversi device a disposizione.

A questo riguardo le parole del presidente Alessandro Spada sono quantomai di buon auspicio:

“Aderire alla Campagna Diamo il meglio di noi era il passo successivo da fare. Da sette anni collaboriamo con il Centro Nazionale Trapianti per diffondere un messaggio di sensibilizzazione al tema della donazione degli organi, abbiamo realizzato insieme progetti scientifici che hanno portato a risultati importanti. Abbiamo avuto l’onore di dare il nome della gara ad uno studio clinico (il Protocollo di ricerca Novecolli-life) e di supportarne la realizzazione attraverso al partecipazione dei ciclisti della Novecolli ai test scientifici. Poter dare il nostro contributo alla promozione del tema ed entrare a far parte della squadra di Diamo il meglio di noi, la campagna nazionale su donazione e trapianto di organi, tessuti e cellule è stato un istinto naturale per l’organizzazione della Granfondo di Cesenatico! E poi, penso di poter parlare anche a nome della la comunità di Cesenatico, avere con noi il Centro Nazionale Trapianti e gli sportivi di ANED è un appuntamento immancabile e un momento che valorizza i giorni di festa che precedono la gara!”