Si sono conclusi il 12 giugno scorso gli appuntamenti con la donazione all’Università degli Studi di Roma La Sapienza, partner della nostra campagna.

La seconda edizione ha fatto registrare un vero e proprio boom di iscrizioni al Registro Italiano Donatori di Midollo Osseo– IBMDR: circa 200 ragazzi hanno eseguito il primo screening per diventare donatori di cellule staminali emopoietiche (il doppio rispetto al 2017). Gli studenti hanno risposto positivamente anche alla possibilità di rilasciare il proprio consenso alla donazione di organi e tessuti; infatti, sono state 240 le dichiarazioni di volontà rese all’AIDO durante i quattro appuntamenti mensili che si sono svolti nei pressi del CIAO– Centro Informazioni accoglienza orientamento della Sapienza.

Grazie alla presenza dei volontari dell’AIDO e dell’ADMO è proseguita anche l’attività di sensibilizzazione rivolta agli studenti; il personale medico dell’A.O.U. Umberto I e dell’A.O. San Camillo- Forlanini di Roma ha assicurato in questi quattro mesi l’opportunità di realizzare lo screening (prelievo venoso e colloquio anamnestico) necessario all’iscrizione al Registro Donatori di Midollo Osseo.

I nostri ringraziamenti vanno a tutte le persone che hanno reso possibile questa iniziativa per il secondo anno consecutivo, supportandoci nella sua organizzazione (AIDO, ADMO, ADSPEM e medici delle Aziende Ospedaliere coinvolte). Un ultimo grazie all’Università La Sapienza per essere sempre al nostro fianco nella diffusione della cultura della donazione!