Tanti nuovi donatori in fila a ‘La Sapienza’ per ‘Diamo il meglio di noi

dsc_0792
  • dsc_0792
  • dsc_0783
  • dsc_0796
  • dsc_0793

Grande successo per il primo dei sette appuntamenti di ‘Diamo il meglio di noi’ all’università di Roma ‘La Sapienza’, partner della campagna di comunicazione del Ministero della Salute e del Centro Nazionale Trapianti.

Un incontro nato per sensibilizzare gli studenti sul tema del trapianto e della donazione degli organi che, grazie all’impegno del CNT e delle associazioni di settore,  si è trasformato per molti di loro nella giusta occasione per diventare anche loro donatori.

Dalle 8 alle 15 di fronte agli uffici del CIAO (Centro Informazioni Accoglienza Orientamento) è stato allestito un punto informativo sulla donazione di organi e tessuti dove gli studenti, grazie alla presenza dei volontari dell’AIDO, hanno potuto ricevere informazioni e rilasciare il proprio consenso firmando l’apposito modulo di dichiarazione di volontà.

Accanto a loro impegnati gomito a gomito sullo stesso tavolo si sono ritrovati anche i volontari dell’ADMO, che hanno allestito  un punto informativo sulla donazione di cellule staminali emopoietiche per rispondere alle domande connesse a questo tipo di donazione e dove, grazie ai medici del Policlinico Umberto I, è stato possibile per molti giovani entrare a far parte del Registro Italiano Donatori di Midollo Osseo.

Una procedura molto semplice che ha visto tantissimi ragazzi alternarsi sull’autoemoteca dell’ADSPEM e sottoporsi al primo screening (questionario anamnesico e prelievo del sangue).

A fine giornata si sono contati più di 50 nuovi nuovi donatori, ai quali vanno aggiunti pure tutti quelli che forse un domani decideranno di diventarlo proprio grazie alle informazioni  che hanno ricevuto e al lavoro di sensibilizzazione di iniziative come questa nate dalla passione e dalla disponibilità di tanti volontari e professionisti del settore.